Ce l'hai Leonardo? La Madonna Litta in mostra a Milano

Madonna Litta
"Cosa avete da guardare? Non sono mica in mostra..."

Una delle cose più belle da vedere a Milano nei prossimi mesi sarà un dipinto di Leonardo da Vinci in prestito da San Pietroburgo, dove è conservato, grazie alla mostra dal titolo “Leonardo e la Madonna Litta”. Tutto questo al Museo Poldi Pezzoli dal 7 novembre al 10 febbraio.

La Madonna Litta fu dipinta nel 1490 a Milano e viene attribuita al buon Leonardo, caro alle Muse, anche se pare che ci abbiano lavorato per lo più i suoi due allievi milanesi, Boltraffio e Marco d’Oggiono. L’opera mostra notevoli affinità stilistiche con la Vergine delle Rocce conservata alla National Gallery e ai tempi divenne talmente celebre da essere stata oggetto di numerosissime imitazioni e copie. Come al solito il lavoro degli stagisti raramente viene riconosciuto (spero che almeno abbiano avuto il rimborso spese). Che volete? così va spesso il mondo, intendo, così andava nel secolo decimo quinto…
 
Madonna Litta
Due stagisti nelle miniere del Klondike

Nel 1814 la Madonna entra nella collezione dei duchi Litta (la Madonna Litta intendo, non quella vera) che avevano il loro palazzo in corso Magenta, finché nel 1865, fu acquistata dello zar Alessandro II in persona per una cifra oggi corrispondente a 2.5 milioni di euro. Da allora si è mossa solo sei volte dall’Ermitage di San Pietroburgo.

Madonna Litta
Aspetta che controllo se ho due spicci...


La mostra è formata da altri venti quadri che immergono il capolavoro leonardiano in un contesto storico e artistico rendendo possibili incroci e confronti fra opere. 

Il merito di aver riportato in città questa magnifica opera, la prima volta dopo trent’anni, spetta al Museo Poldi Pezzoli, casa museo privata nel cui cda partecipano però anche Mibact, Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano.

Madonna Litta
Ne cambiano di cose in trent'anni...




Madonna Litta
10 years challenge...
















La direttrice del museo Annalisa Zanni racconta come non sia affatto semplice farsi prestare un’opera di così grande valore, dalla Russia per di più.  

 “L’Ermitage ha organizzato alla fine dello scorso anno una mostra monografica dedicata a Piero della Francesca. Ovviamente siamo stati richiesti per il prestito del nostro San Nicola da Tolentino di Piero. La tavola non era mai uscita dal museo, abbiamo avuto dei tentennamenti. Il direttore Michail Piotrovskij ha iniziato a proporci di poter avere la Madonna Litta. Quindi erano già due anni che avevamo la certezza che la Madonna sarebbe arrivata, firmando un contratto che ce la concedeva per tre mesi. Da poco una legge restrittiva consente ai dipinti importanti di lasciare la Russia per non più di un mese. Sia noi che il Louvre, con la Madonna Benois, siamo tra i pochi che abbiamo ottenuto di mantenere le condizioni di prestito a tre mesi”. Probabilmente non solamente a me ricorderà lo scambio delle figurine dei calciatori.

Madonna Litta
Ce l'hai Leonardo?

Il Museo Poldi Pezzoli ha una notevolissima collezione di dipinti, soprattutto del Rinascimento, recentemente arricchitasi grazie all’acquisizione di un quado attribuito ad Antonello da Messina, la Vergine leggente, e 300 orologi della collezione Delle Piane. Così i visitatori non vedranno l’ora di venire.


Madonna Litta
...nel paese delle meraviglie
Madonna Litta
Due volte al giorno segno l'ora esatta



Commenti

  1. WynnBET : Situs Slot Online | Casino Online Gambling
    WynnBET - Situs Slot Online WynnBet - Situs Slot Online ventureberg.com/ WynnBet - Situs Slot https://vannienailor4166blog.blogspot.com/ Online WynnBet - Situs Slot Online WynnBet - Situs 나비효과 Slot Online WynnBet https://sol.edu.kg/ - Situs Slot Online

    RispondiElimina

Posta un commento